Fondazione Architetti Treviso
Conferenze Architetti Treviso

Corsi

23 Febbraio - 29 Marzo 2012

LA CANTIERABILITA’ DEL PROGETTO

progettazione esecutiva e direzione dei lavori in chiave di qualità e sicurezza

Fondazione Architetti della provincia di Treviso
di concerto con
Ordine Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Treviso

corso specialistico
LA CANTIERABILITA’ DEL PROGETTO
progettazione esecutiva e direzione dei lavori in chiave di qualità e sicurezza

Periodo di svolgimento: 23 febbraio - 29 marzo 2012
a TREVISO

è previsto un numero massimo di 40 partecipanti.
Termine per le iscrizioni: 18 febbraio 2012

 

 

PRESENTAZIONE 
Corso “LA CANTIERABILITA’ DEL PROGETTO  -  progettazione esecutiva e direzione dei lavori  in chiave di qualità e sicurezza”.
 
La Fondazione Architetti della Provincia di Treviso di concerto con l’Ordine Architetti P.P.C. della Provincia di Treviso, promuove:
un corso specialistico sulla gestione, la cantierabilità del progetto e la direzione dei lavori,  in chiave di qualità, responsabilità e sicurezza nella conduzione dei lavori nel quadro del project management.
La preoccupazione dell’Architetto progettista è spesso quella di veder trasformato il proprio mestiere in una attività di routine, di scarso interesse e soddisfazione, che lo porta spesso a diffidare di tutti i processi che analizzano e migliorano la qualità del prodotto.  La loro conoscenza, ed in particolare  la conoscenza degli  elementi che regolano la condotta dei lavori e che determinano il buon esito di un contratto d’appalto, è tuttavia indispensabile.   
L’obiettivo del corso è  l’innalzamento dei livelli d conoscenza tecnica necessari per elevare la qualità del progetto (esecutivo) che rimane solo parzialmente soddisfatto se mancano esperienza, metodologia e conoscenze specifiche.
Il professionista che delega agli specialisti delle varie discipline l’intero atto esecutivo rischia non solo la perdita del controllo dell’opera progettata, ma anche il suo depauperamento economico.
Il controllo degli elaborati esecutivi nelle loro varie interconnessioni, soprattutto per la parte impiantistica e con gli altri elaborati tecnico amministrativi, è cosa non semplice e la progettazione assume valenza sempre più interdisciplinare.   E’ il progetto architettonico che “comanda”, ma è la direzione dei lavori che soffre se il progetto esecutivo è carente o contraddittorio.  
L’investimento sulla qualità del progetto spesso è trascurato; in realtà esso produce risparmi e migliora la qualità delle realizzazioni, la sicurezza ed il livello di gradimento/accettazione dell’opera, esaltando i diversi ruoli  del processo edilizio, ma questo occorre saperlo dimostrare.  
Essere professionalmente pronti alla gestione di un Contratto con un Progetto (in)  di qualità è diventato quindi indispensabile.  
La formazione, l’aggiornamento, ma soprattutto  il confronto con le altrui esperienze, sono essenziali in questo campo perché il professionista possa mantenersi competitivo. collaborativo e capace di muoversi con competenza e destrezza in un campo complesso come quello del processo realizzativo.   

 
PROGRAMMA 
Quanto elencato e descritto  nei “Protocolli Prestazionali” editati dal CNAPPC è una traccia di riferimento importante per la descrizione delle prestazioni professionali dell’architetto progettista, anche nel campo di edilizia privata. 
Questa traccia verrà approfondita secondo gli argomenti di seguito riportati  per la gestione di un progetto effettivamente “cantierabile” senza rischi o, quantomeno, con rischi ponderabili.  
Il corso è rivolto a quanti, giovani e non, desiderano migliorare le proprie conoscenze gestionali e di pianificazione/controllo del processo  di progettazione, alla luce anche dei  recenti orientamenti legislativi_giuridici e delle inevitabili  conseguenti  responsabilità.
 
 
CONVEGNO 
durante il corso  o  a conclusione dello stesso  l’Ordine Architetti, Pianificatori,  Paesaggisti, Conservatori di  Treviso in collaborazione con la Fondazione Architetti di Treviso organizzerà un convegno aperto a tutti gli iscritti sui risvolti deontologici nell’ambito delle attività oggetto del corso.
 
giovedì 23 febbraio 2012 dalle 17.00 alle ore 21.00
preparazione alla gestione del contratto:
1.1. Il Contratto - definizione tecnica ed economica dei lavori, in particolare:
 -Appalto a corpo, prezzi a misura, lavori in economia;
1.2.  Analisi e Formazione dei prezzi _ Categorie d’opera;
1.3.  Oneri della sicurezza (analisi e determinazione);
1.4.  Oneri a carico dell’appaltatore, progetti di  cantiere o di officina;
1.5.  Modalità di esecuzione, norme di misurazione;
Il quadro economico (in particolare):
 -Computo metrico estimativo;
 -Elenco prezzi unitari – elenco lavorazioni e forniture;
 -Piano di manutenzione dell’opera e le sue parti;
 -Altro su richiesta dei partecipanti.

Relatori: arch. Maurizio Lunardi – avv. to Rizzardo Del Giudice  
 
giovedì 1 marzo 2012 dalle 17.00 alle ore 21.00
 appalto – gli atti della direzione dei lavori:
2.1. Il Giornale dei lavori;
2.2. La Contabilità;
2.3. Gli Ordini di servizio;
2.4. Le Perizie suppletive;
2.5. L’Accettazione materiali;   
2.6. L’Accettazione dei lavori;
2.7. Altro su richiesta dei partecipanti.

Relatori: Luigi Marziano Mirizzi - arch. Maurizio Lunardi
 
giovedì 8 marzo 2012 dalle 17.00 alle ore 21.00
preparazione alla gestione del progetto:
3.1. Esperienza di direzione dei lavori e sicurezza di un'opera complessa: il nuovo P.O. di Este Monselice – ing. Bruno Sanson;
3.2. Il Progetto esecutivo e particolari costruttivi;  
-  Simbologia grafica e connessione tra elaborati grafici
-  Connessione tra tavole grafiche, capitolati e computi metrici;
-  Cenni sulla valutazione finale del progetto (check list);
3.3. Attività di verifica amministrativa e tecnica dell'Ufficio di D.L.
3.4. Altro su richiesta dei partecipanti.

Relatori: Studio Amati di Roma - ing. Bruno Sanson
 
giovedì 15 marzo 2012 dalle 17.00 alle ore 21.00
qualità e sicurezza integrati:
4.1. Ruolo del Direttore dei lavori in materia di sicurezza dei cantieri;
4.2. Cenni sul Piano di sicurezza e Coordinamento – rapporto tra PSC e
  destrutturazione del progetto;

Relatori: arch. Chiara Scantamburlo CPT Treviso  –  avv.to Gabriele Maso di Treviso
 
giovedì 22 marzo 2012 dalle 17.00 alle ore 21.00
cenni sulla pianificazione del progetto:  
5.1. Definizione degli obiettivi;
5.2. Come si fa una WBS? La destrutturazione del progetto;
5.3. Scelta del programma dei tempi - Pert/Gantt o l'analisi del percorso critico CPA;  
5.4. Attori e dinamiche del Project Management per l'Architettura;
5.5. Altro su richiesta dei partecipanti.

Relatore: arch. Stefano Anfossi  
 
giovedì 29 marzo 2012 dalle 17.00 alle ore 21.00
6.1.  progettazione esecutiva ed impianti nelle nuove costruzioni e nel restauro:

Relatore: arch. Adriano Lagrecacolonna;

BIBILIOGRAFIA 
Marco Agliata. “La direzione dei lavori”, Maggioli, 2010.
  Daniela Allodi con Stefano Anfossi. “Project Management per l’Architettura”, Franco Angeli, 2008.
  Giuseppe Astrua. “Manuale completo del capomastro assistente edile”, Hoepli Editore, 1995.
  CNAPPC. “Protocolli Prestazionali – edilizia privata di nuova costruzione”, Maggioli, 2009.
  Giuliano Dall’Ò. “Gli Impianti nell’Architettura e nel Restauro”, Utet Scienze Tecniche, 2003.
  Roberto Lesina. “Il Manuale di Stile – guida alla redazione di documenti, relazioni, articoli, manuali, tesi di laurea”,  Zanichelli, 1986.
  Periodico mensile “Arketipo”, Il Sole 24 Ore, 2006-2011.
  Luigi Prestinenza Pugliesi. “Manuale per ristrutturare le abitazioni”, DEI Tipografia del Genio Civile, 2007.
  Ugo Sasso. “Dettagli per la Bioclimatica”, Alinea Editrice, 2006.
  Christian Shittich. “Architettura Solare”,  In Detail BIRKHÄUSER, 2003.
  Giuseppe Semeraro. “Vademecum del Coordinatore per la Sicurezza”, EPC libri, 2011.
  Ente Nazionale Italiano di Unificazione. “Disegno Tecnico. Schemi grafici e documentazione tecnica per l’edilizia”, UNI, 2011.
  Attilio Valentinetti. “La pratica amministrativa e contabile nella condotta di opere pubbliche”. Biblioteca Tecnica Vannini, 2005.
   

MODALITA' DI ISCRIZIONE 
L’iscrizione  dovrà avvenire  entro  il  18  febbraio 2012,  pertanto si prega di compilare l’apposita scheda sotto riportata e inviarla al fax n. 0422.575118 o all’e-mail segreteria [at] fatv [dot] it.
E’ previsto un numero massimo di 40 partecipanti.
La data e l’ora di arrivo dei fax con la scheda di adesione completamente compilata faranno fede per l’ordine di accettazione.
Le iscrizioni in esubero saranno comunque accettate e ritenute  valide per un eventuale secondo corso che verrà ripetuto, fatta salva la possibilità di recesso dell’interessato
 
QUOTA DI ADESIONE 
€ 240,00 più iva 21%.  La quota comprende eventuali materiali forniti dai relatori del corso, materiale di cancelleria, attestato di frequenza e coffee-break.
Quota ridotta € 150,00+iva 21% per gli iscritti all’Ordine Architetti P.P.C. da un periodo non superiore ai cinque anni e di età inferiore ai 35 anni al
18.02.2012.
 
MODALITA' DI PAGAMENTO
L’iscrizione sarà ritenuta valida solo al ricevimento della copia della ricevuta del bonifico bancario entro il 18 febbraio 2012. Il versamento della quota di adesione dovrà essere intestato a
Fondazione architetti Treviso presso
Banca Popolare di Vicenza  –  filiale di Treviso 4;
codice IBAN: IT48J05728 12004 20757 0326344.
Causale: Corso  DL-PE (e nome corsista)
 
SEDE DEL CORSO 
Treviso. L’esatta sede verrà comunicata prima dell’avvio del corso.
   
ATTESTATO 
Ai partecipanti che avranno frequentato il corso, sarà rilasciato un attestato di frequenza.
Assenze ammesse: una.
 
SEGRETERIA ORGANIZZATIVA 
Fondazione Architetti Treviso, prato della Fiera, 21  -  31100 Treviso
tel.0422.580673 fax.0422.575118
  mailto: segreteria [at] fatv [dot] it  - www.fondazionearchitettitreviso.it
Per informazioni telefonare dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 12.00.
La Fondazione Architetti si riserva la facoltà di non far partire il corso nel caso di iscrizioni inferiori a 25 persone.

Sponsorizzazioni: